" Non smettete mai di protestare; non smettete , mai di dissentire, di porvi domande, di mettere in discussione l'autorità, i luoghi comuni, i dogmi. Non esiste la verità assoluta. Non smettete di pensare. Siate voci fuori dal coro. Siate il peso che inclina il piano. Un uomo che non dissente è un seme che non crescerà mai". Beltram Russell

lunedì 9 aprile 2012

ciao Donna,,,,

" ..... però in fondo, è stato bello "......



...... frase ricorrente riportata sul suo Libro Pane Nero

Terminato il quinquennio bellico le Donne presero coscienza di esser state protagoniste e testimoni di un lungo periodo vissuto tra privazioni,  vergogna, orrore e  terrore. La "bufera" le aveva rese più forti e consapevoli, impararono a cavarsela da sole senza l'aiuto degli uomini, fosse: un padre, un fratello piuttosto che un compagno o marito; nel cuore la certezza che nulla sarebbe stato come prima. Se il fascismo e la chiesa cattolica le avevano relegate quali mogli e madri esemplari, al contrario,  guerra e  rivolta civile le avevano forgiate, per la prima volta si sentirono Donne a pieno titolo e diritto. Miriam Mafai protagonista in prima linea dette voce a tutte le Donne, caparbiamente convinta del fatto che le stesse rappresentino una risorsa determinante nella vita democratica di un qualsiasi Paese della Terra. Battaglia che parte da lontano proseguita nel tempo senza tregua. Miriam Mafai la ricordo a Torino durante un incontro con Bianca Guidetti Serra, si dibatteva proprio del periodo Resistenziale, dotata di grinta e favella forbita, doti indispensabili a chi voglia  affermare la verità dei fatti pur nel rispetto delle opinioni,  per questo veniva considerata scomoda e persino polemica. Non la dimenticherò così come tutti coloro che se ne sono andati, Donne e Uomini Resistenti, i quali avrebbero voluto una Italia migliore di quella che hanno lasciato. Mi rendo conto di aver scritto righe dettate dalla "pancia", ormai è sempre così quando devo salutare qualcuno a cui devo gratitudine.

18 commenti:

  1. Ho saputo della sua morte.
    Penso che è la prova che per qualcosa noi italiani possiamo essere fieri, per aver avuto una donna di così grande spessore.

    RispondiElimina
  2. che bel ricordo...
    che belle persone.

    RispondiElimina
  3. purtroppo io non la conoscevo....
    bella l immagine della casetta in alto, è la tua immagino!!
    ciao carissima

    RispondiElimina
  4. Si l'immagine è mia la casetta è della cognata di Matteo, stanno cercando di vendermela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh... io ci farei un pensierinooooo !!!!

      Elimina
  5. Mi spiace molto per Miriam Mafai,donne così non c'è ne sono mica più a parte te!!
    Mi è venuta una botta di sana invidia a vedere la casetta nel bosco,è semplicemente stupenda!!
    Fossi in te la prenderei di corsa ;)
    Ti abbraccio Carletta.
    Liù

    RispondiElimina
  6. Stefan, tanto è di Simona e va bene ugualmente. Il costo non è mica da poco 130.000 euri!!!!

    RispondiElimina
  7. Liuccia non è in un bosco ma in un prato, un bel pezzetto di terreno davanti il giardino dietro prato e un grosso noce. Di fatto quasi al centro di un piccolissimo comune canavesano, sarà 40mq, ben distribuiti. Per questi lussi è tardi, s'invecchia!!!!!

    RispondiElimina
  8. Ho ascoltato spesso Miriam Mafai era una donna eccezionale. Ciao e buon fine settimana

    RispondiElimina
  9. Mi domando sempre perchè donne come lei (e ce ne sono state tante, e ci sono ancora) in fondo non hanno potuto fare niente per questo nostro Paese ridotto com'è ridotto... Siamo subissati soltanto dalle immagini e dai pareri di tante "donnette"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. me lo chiedo anch'io Lella... e spesso. Buon fine settimana ... immagino piovoso!

      Elimina
  10. Troppo bella la casetta di legno...
    Per Miriam mi spiace molto.
    Anche se non condividevo tutte le sue idee mi piaceva la sua grinta.
    Un bacione Carla, e buona Domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con lei condividevo molto pur partendo da ideali diversi. Buona domenica a nche a te contraccambio!!!!

      Elimina
  11. Grande donna la Mafai !
    Buon fine settimana Carla !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande donna e conosciuta da tutti. A volte altre Bambine divenute Donne malgrado la furia subita, come Clara Cecchini, sono conosciute solo nella propria Terra (a volte manco in quella). Appartengono alla Storia Civile di questo paese che ha perso una buona fetta dell'Anima (coscienza). Bun Fine Settimana!

      Elimina